ripercorriamo il nostro progetto:
PAESE: UN'AULA APERTA SUL TERRITORIO

Quanto viene descritto in questa pagina corrisponde al progetto originale. Si parla di ciò che si farà...nonostante sia già stato fatto...perché questo cd-rom non è altro che l'ultima fase di questo enorme progetto, che ha coinvolto bambini, insegnanti, esperti per oltre 2 anni di duro, ma divertente lavoro.

PREMESSA

Per educare e rieducarsi all'ambiente, per diventare buoni conoscitori, osservatori, interpreti e "custodi della natura", è bene per prima cosa, uscire all'aperto. E' all'aperto, sotto il cielo, nei boschi o nel paese dove viviamo che si fanno le esperienze e si percepiscono le "sensazioni elementari" che sono la base del nostro modo di "sentire l'ambiente intorno a noi".
Su questa base, rendendo via via più consapevoli e riflesse le sensazioni elementari che percepiamo dall'ambiente, nel quale e del quale viviamo, si può maturare una più solida e articolata conoscenza del mondo esterno nonché una più attenta consapevolezza di noi stessi, dei nostri problemi e bisogni.

Le insegnanti

 

 

Paese di Mondaino
copertina del libro pubblicato
nell'anno scolastico 1999-2000
dagli alunni della scuola elementare

 

IPOTESI PROGETTUALE
torna a inizio pagina

A seguito del lavoro svolto nei precedenti anni scolastici, le insegnanti intendono proseguire lo studio ambientale inerente il territorio dal punto di vista storico, geografico e scientifico.
Il progetto, attraverso numerose uscite sul territorio, nonché esperienze ed attività proposte nei diversi laboratori (scientifico, creativo-ludico, lettura e scrittura, iconico-musicale), consentirà di avviare e sensibilizzare gli alunni nei confronti delle problematiche dell'ambiente in relazione alla salute e alla qualità della vita dell'uomo.
L'utilizzo del territorio come occasione per scoprire , sperimentare, indagare sul rapporto uomo-ambiente, sarà il filo conduttore di tutto il progetto, per coinvolgere gli alunni nei due termini: quello "ambientale" e quello "antropico"

 

FINALITA' GENERALE
torna a inizio pagina

- Valorizzare gli alunni "allo star bene nel proprio ambiente", in rapporto dinamico con se stessi e con gli altri.

 

OBIETTIVI GENERALI
torna a inizio pagina

(trasversali ed interdisciplinari per tutte le cinque classi)

- Favorire la capacità di osservazione, di verifica, di valutazione dell'ambiente in cui viviamo;
- Creare e sviluppare l'abitudine alla ricerca, alla conoscenza, alla riflessione su argomenti legati alla realtà e alle problematiche del nostro ambiente;
- Creare occasioni di discussione, confronto sull'utilizzo consapevole delle risorse offerte dal territorio;
- Sviluppare le capacità inventive, creative, espressive, comunicative e progettuali.

 

TEMI PRINCIPALI:

AMBIENTE BIOTICO
MODIFICAZIONI PRODOTTE DALL'UOMO
L'INQUINAMENTO AMBIENTALE
ALIMENTAZIONE E SALUTE
IL PROBLEMA DEI RIFIUTI


 
METODOLOGIE, ATTIVITA' E STRUMENTI
torna a inizio pagina

La metodologia per la realizzazione del progetto darà spazio all'osservazione, alla raccolta dati, alla classificazione delle informazioni, al lavoro di ricerca sia individuale che di gruppo, alla rielaborazione dei dati in varie forme, alla produzione di testi di vario genere e vari tipi di documentazione.
Numerosi saranno gli strumenti didattici utilizzati per mettere in atto il programma di insegnamento e apprendimento di educazione ambientale:
- visite guidate sul territorio,
- interventi di esperti in aula e durante le uscite,
- visione di film e diapositive,
- uso di libri di testo per la ricerca,
-
lezioni frontali,
- lavori di approfondimento individuali e di gruppo,
- esercitazioni pratiche (esperimenti in classe durante le attività di laboratorio),
- ricerche sul campo,
- interviste,
- uso del computer.

 

IL LABORATORIO DI INFORMATICA
torna a inizio pagina

Il computer sarà utilizzato dagli alunni, per lo svolgimento delle attività di progetto, sotto la guida di insegnanti e di esperti esterni.
L'uso del PC non sarà limitato ai soli termini di alfabetizzazione e di capacità di utilizzo, bensì come strumento per "CREARE E PRODURRE" in maniera autonoma strumenti didattici multimediali, ad esempio un CD-ROM o di un LIBRO.

Il plesso di Mondaino è dotato di un piccolo laboratorio multimediale, nel quale verranno organizzati gruppi di alunni, almeno una volta alla settimana, per dare loro la possibilità di avere un primo approccio, con l'aiuto di esperti, alla conoscenza e alla pratica delle nuove tecnologie informatiche.
In particolare gli alunni saranno guidati nell'utilizzo di programmi specifici di video-scrittura (WORD), grafica (PUBLISHER2000, COREL DRAW,…) nell'uso dello scanner e dei programmi di supporto per l'elaborazione delle immagini (PICTURE IT, PHOTO PLUS, …) nonché di programmi per la creazione di testi WEB (FRONTPAGE, …).
Inoltre verrà utilizzata la POSTA ELETTRONICA per gli scambi di materiali con gli altri plessi dell'Istituto Comprensivo di Mondaino come la Scuola Elementare di Piazza Repubblica di Cattolica.

Entro la fine dell'anno scolastico verrà creato, dal plesso di Mondaino, con l'aiuto di un esperto esterno, un CD-ROM, che conterrà gli elaborati (disegni, testi di vario genere, fotografie e filmati delle esperienze di laboratorio (ludiche, didattiche, scientifiche, artistiche, ecc…) e delle uscite sul territorio compiute durante l'anno scolastico.

Ecco come sono state utilizzate le apparecchiature informatiche!

 

  Premessa
Ipotesi progettuale
Finalità generale
Obiettivi generali
Temi principali
Metodologie, attività e strumenti
Il laboratorio d'informatica
-> backstage
Alunni e docenti coinvolti
Tempi
Organizzazione
Risultati attesi

ALUNNI - DOCENTI COINVOLTI:

Alunni S.ELEM. MONDAINO 67
Docenti coinvolti: 7

 

 
TEMPI:
torna a inizio pagina

Le attività inizieranno nel mese di ottobre e proseguiranno per tutto l'anno scolastico 2000/2001 con modalità da definire in relazione alle esigenze didattico-educative delle classi.

 

 
ORGANIZZAZIONE
torna a inizio pagina

Il progetto, a durata pluriennale, sarà condotto con la collaborazione di diversi Enti presenti sul territorio della Provincia di Rimini e di numerosi esperti:
- Comune di Mondaino;
- Cooperativa Sociale Ca'Santino di Levola (RN);
- Cooperativa sociale Papa Giovanni XXIII S.Facondino di Saludecio
- S.I.S. di S. Giovanni in Marignano (RN) (Impianto di depurazione delle acque fognarie);
- GEAT di Riccione (Gestione Servizi per l'Ambiente e il Territorio);
- AMIA di Rimini (Gestione rifiuti urbani e speciali, ecc…);
- Guardie Ecologiche Volontarie di Rimini; - Associazione Culturale l'Arboreto di Rimini (L'Arboreto è un parco protetto nel territorio mondainese, gestito dall'Amm.ne com.le e dall'Ass.ne "L'Arboreto" di Rimini);
- Esperti agro-ambientali del Consorzio agrario interprovinciale di Rimini, Forlì e Cesena;
- Esperti ludico-creativi della Ludoteca di Pesaro;
- Esperto in informatica di Cattolica.

 

  Premessa
Ipotesi progettuale
Finalità generale
Obiettivi generali
Temi principali
Metodologie, attività e strumenti
Il laboratorio d'informatica
-> backstage
Alunni e docenti coinvolti
Tempi
Organizzazione
Risultati attesi
RISULTATI ATTESI
torna a inizio pagina

Le insegnanti propongono questo lavoro sul territorio, aspettandosi la fattiva partecipazione degli alunni a quanto proposto, in ordine a tutte le aree educative.
Il progetto intende promuovere un cambiamento positivo, attraverso "azioni per e nel territorio" nei comportamenti e negli atteggiamenti di ciascuno. Gli interventi mireranno, quindi, all'acquisizione dei concetti base dell'ecologia, dei suoi fondamenti e di ciò che si dovrebbe fare per "un vivere sostenibile".

  Premessa
Ipotesi progettuale
Finalità generale
Obiettivi generali
Temi principali
Metodologie, attività e strumenti
Il laboratorio d'informatica
-> backstage
Alunni e docenti coinvolti
Tempi
Organizzazione
Risultati attesi

home - mappa - e-mail - progetto - glossario - WWW - laboratori - nostre uscite - filmati - giochi